Si ricomincia… Summer cooking con Csaba! EPISODIO 1 – CENA ROMANTICA

csaba2
Csaba dalla Zorza e marito a cena nella prima puntata di “Summer cooking con Csaba” su Real Time

Ecco le mie personalissime opinioni sulla nuova serie televisiva “Summer cooking con Csaba” in onda su Real time.

Ma andiamo con ordine…Csaba nella prima puntata parte con l’argomento “Una cena romantica“.
Cosa cucinare per il nostro incontro galante?

– Tagliatelle al limone e menta
– Scampi alla catalana
– After dinner alla menta con crema al cioccolato

Csaba comincia a preparare la pasta all’uovo con una dimestichezza tale che il mio gatto farebbe decisamente meglio.
Ma poi, detto tra noi, la pasta all’uovo la sanno preparare anche i sassi, avevamo bisogno di una chef diplomata per spiegarcelo?

Per non parlare del sugo…un po’ di panna scaldata nel burro e via! E ci fai una trasmissione?

Ma veniamo alle tagliatelle, che Csaba ci insegna a personalizzare con vari colori; rosso con la barbabietola, viola con purea di mirtilli e, dulcis in fundo, verde!
Indovinate con che cosa? Col tè matcha, un must irrinunciabile nella cucina di Csaba.

Lei riesce a infilarlo dappertutto per tingere qualcosa di verde, deve presumibilmente averlo come sponsor oppure, essendo lei una snob a tutto tondo, lo preferisce  ai banalissimi spinaci…

Secondo piatto, scamponi alla catalana.
La nostra beniamina volteggia in cucina con la grazia di un’ etoile della Scala, e con altrettanta grazia prende lo scampo in mano, gli ficca il coltello nella schiena e gli sfila l’intestino.
Poi sistema i crostacei in una padella, versa un pò d’acqua del rubinetto, un filo d’olio e li mette a cuocere sul fornello.
Prepara infine un’ insalata con verdure fresche tagliate a pezzi e il piatto è pronto.

Anche qui…c’è bisogno di vedere come si tagliano le verdure a pezzi?

Poi si passa al dessert. Nessuna novità, una semplice crema al cioccolato con sopra un ciuffo di panna montata e da bere una caffè aromatizzato alla menta (questo lo voglio provare…)

E per finire, indovina che viene a cena?
Il marito di Csaba, of course, ormai presenza fissa nelle sue puntate e che lei vorrebbe tanto convertire alla professione di attore.

Conclusioni? Personalmente credo che Csaba dalla Zorza, che seguo con interesse da anni, sappia cucinare ben poco.
Non è disinvolta tra i fornelli, spesso l’ho vista combinare pasticci, ma dissimula la sua imbranataggine con nonchalance.

Paradossalmente è molto più brava la Parodi, che non è diplomata chef, ma ha la pratica di chi cucina tutti i giorni per la famiglia.

Io credo che Csaba dovrebbe limitarsi a parlare di bon ton e apparecchiature ton sur ton, se vuole essere credibile.

E poi,  non mischiatemi i Dire Straits con il budino al cioccolato, please!

Annunci

9 pensieri su “Si ricomincia… Summer cooking con Csaba! EPISODIO 1 – CENA ROMANTICA

  1. Io continuo a preferire la primissima serie, quella che si intitolava “Il mondo di Csaba”.
    Lei era più naturale e la location minimale era più indicata. Per il resto, è già tanto che per dessert non ci abbia propinato una delle sue pavlove, ma un pò di fantasia in più sarebbe auspicabile. Alla prossima!

    Mi piace

    1. Anch’io preferivo la prima serie, l’ambientazione moderna le si addice meglio di quella rustica. Per la pavlova, non mi stupirei affatto se in una delle prossime puntate facesse capolino. Ciao!

      Mi piace

  2. Mi piace molto Csaba, raffinata, educata, un altro mondo rispetto alle Clerici e Parodi.
    I suoi piatti sono volutamente semplici ma chic, confesso però di non aver mai provato una sua ricetta. La trasmissione mi piace, mi comunica un senso di pace, mi invoglia a mettermi ai fornelli tanto sembra tutto così semplice. Io l’adoro!

    Mi piace

  3. A me Csaba stà leggermente antipatica. La trovo snob, con la puzza sotto il naso, insomma una piccolo borghese con manie di grandezza. Con queste caratteristiche non credo possa raccogliere le simpatie del grande pubblico, Davanti alla telecamera dovrebbe cercare di essere meno impostata, risulta un pochettino rigida.

    Mi piace

  4. Sono reduce da una ricetta proposta da Csaba sul suo blog che ho provato a fare, la tarte aux pomme. Un flop totale:le mele sono rimaste crude e la pasta frolla poco cotta.
    Sono davvero incazzata nera (spero che non mi censuriate) lo dico qui perchè di là sono stata più educata.
    Non ho avuto risposta dalla “signora chef”, che credo non apprezzi molto le critiche…
    Io mi chiedo, ma le ricette le legge o meglio le testa prima di pubblicarle?
    Ma si rende conto che cucinare è impegnativo e se hai ospiti non puoi permetterti errori?
    Poi sono andata cercare altre ricette della tarte aux pommes e come prima cosa s’inforna a 200 gradi e non a 160. Non mi sogno certo di comprare i suoi libri, per carità!
    E scusate lo sfogo!

    Mi piace

    1. Cara Giovannella, mi spiace per il flop della torta, tra l’altro io pensavo che la tarte aux pomme avesse un ripieno di purea di mele e sopra le fettine per decorazione, comunque….senza dubbio credo sia un problema di temperatura del forno. Guardati in giro e cambia ricetta e quando trovi quella giusta postala qui!

      Mi piace

    2. Ma perchè vi ostinate a seguire le ricette di Csaba? Per me lei più che le pavlove non sa fare, per il resto prende qua e là le ricette dai libri che pubblica con la sua casa editrice, oppure ti insegna a fare l’uovo strapazzato e il tofu alla griglia.
      E dubito che sia una massaia che passa le giornate a cucinare per la famiglia, basta vedere com’è impacciata e pasticciona ai fornelli nelle sue serie tv.
      Bravissima a vendere aria fritta.

      Mi piace

    3. Aggiornamento:il post sulla tarte aux pomme sul blog della signora Zorza è stato spazzato via dalla home page! C’è sempre ma è difficile trovarlo: : http://www.csabadallazorza.com/tarte-aux-pommes/
      Tra l’altro ieri nello stesso post una lettrice si era lamentata (educatamente) per una ricetta trovata sul libro Summer Cooking che riportava dosi sbagliate per fare la pasta frolla.
      Ma lei si guarda bene dal rispondere, of course.
      Molto meglio nascondere gli scheletri nell’armadio no?

      Mi piace

      1. mmmm…davvero encomiabile come comportamento nascondere i post sotto la sabbia…

        Ho già letto in passato di errori riguardanti le dosi indicate su alcune sue ricette, la più recente è su questo post: http://csabadallazorza.vanityfair.it/2013/08/05/pizza-da-spiaggia-ai-pomodori-verdi/#comment-8542
        Non so chi revisioni i suoi testi prima di pubblicarli, ma se fosse per me al soggetto in questione un bel calcio nel sedere con relativo licenziamento in tronco non glielo risparmierei!
        A meno che non sia lei che scrive le dosi a casaccio….chissà.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...