Benedetta Parodi, dalle stelle alle stalle

Il pollo alla Marlene di Benedetta Parodi

Per chi non lo sapesse, Benedetta Parodi è tornata.
Chiuso con La7 e i Menu di Benedetta, causa scarsi ascolti, la ritroviamo, assai sottotono, sul sito Corriere.it, in una rubrichetta intitolata E’pronto!
Trattasi di pillole quotidiane, della durata di 3 minuti, dove, in una cucina stile Mondrian, la nostra beniamina ci propone le sue furbe ricettine per risolvere il pasto quotidiano.

Lei è scialba, meno comunque dei piatti che ci propina.
Al bando il parrucchiere che le stirava i capelli tutti i giorni, al bando il pubblico in religiosa estasi, al bando quella paccottiglia di ospiti inutili e spesso incompetenti (in cucina), insomma via tutto tranne le pentole e i fornelli.

Lei ha gli occhi spenti, che tradiscono la delusione di essere passata dal top al flop in una stagione televisiva.
Anche le sue ricette, che comunque non hanno mai brillato per raffinatezza, qui raggiungono livelli risibili.

Ad esempio il pollo alla Marlene, ricetta gentilmente fornita da una sua amica, perlappunto Marlene che ha un ristorante argentino a Milano. (A questo punto mi chiedo se lei fa pubblicità al locale in cambio di una misera ricetta o se prende pure dei soldi… )

Praticamente un pollo intero dentro la cui cavità Benedetta schiaffa un bel panetto di margarina (orrore, ma lei, credendoci tutti scemi, ci tranquillizza informandoci che tanto è tutta vegetale…..si bella mia, peccato che si tratti di grassi trans nocivi alla salute! Uno degli alimenti da bandire categoricamente dalla tavola!)

Poi aggiunge, sempre nella pancia del volatile, una cipolla e volendo un limone intero, chiude il tutto con degli stuzzicadenti e inforna, dice lei, mezz’ora, tre quarti d’ora a 220° anche se ho i miei dubbi che un pollo intero cuocia in così poco tempo….

Non mi soffermo sulle altre ricette, ma vi assicuro che non vi perdete nulla.

Annunci

2 pensieri su “Benedetta Parodi, dalle stelle alle stalle

  1. La Parodina è innanzitutto furbetta perchè grazie al fatto che ha pubblicamente dichiarato di non saper cucinare si è parata il culo……nessuno osa criticarla, è come sparare sulla croce rossa, non c’è gusto!
    Non ho mai provato le sue ricette, sono davvero terra terra, poi più che ricette mi paiono espedienti per rimediare un pasto alla bell’e meglio assemblando qualche ingrediente alla carlona…..comunque tre minuti si riesce a guardare, di più annoia.

    Mi piace

    1. Guarda tizeta neppure io ho sperimentato le sue ricette ma voglio farlo e poi farò un post ad hoc. Comunque bisogna vedere se la signora ha raccolto le ricette di vari amici e conoscenti testandole prima o meno. E qui casca l’asino. Vedremo…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...