Viaggio di 15 giorni a 5 stelle in Turchia a 149€ invece di 799€, tutto compreso, dov’è l’inghippo?

Viaggio in Turchia

Oggi, nella mia copia di Vanity Fair, trovo una busta giallina chiusa senza alcuna scritta.
La apro e vedo uno di quei soliti depliant pubblicitari che vendono viaggi, ma con un piccolo dettaglio che mi trattiene dall’istinto di stracciarlo al volo: l’offerta è dedicata ai lettori di Vanity Fair, e questo particolare è riportato più volte nelle pagine, davanti, dietro e nel coupon allegato.

A scanso di equivoci vi rivelo che tale dicitura cambia a seconda del giornale che acquistate, ho letto che sono diverse le riviste coinvolte in questo battage pubblicitario.

Dunque vediamo per 149€ cosa riesco a mettermi in saccoccia…

Praticamente riassumendo ho:

1) Il volo per Antalya a/r con “rinomata” compagnia area + 7 pernottamenti con prima colazione “abbondante” in hotel 4/5 stelle inclusa bevanda di benvenuto.

2) Accompagnatori turistici parlanti italiano.

4) Servizio medico su chiamata 24 ore
(e qui si sottintende che l’utenza tipo di questi viaggi sono pensionati acciaccati, oppure che ti portano in qualche landa desolata in capo al mondo…)

3) Come se non bastasse questi generosi signori mi omaggiano di altri 8 giorni di vacanza in un confortevole hotel 4 stelle sulla riviera turca per riposarmi delle fatiche del tour precedente (sorbirsi venditori di tappeti, gioielli e ciarpame vario è effettivamente estenuante…)

Tutto fantastico, ma voglio capire dov’è l’inghippo.

Primo, il prezzo è valido per partenze nella prima settimana di dicembre e nell’ultima di gennaio, periodo non ottimale per visitare la Turchia, ma forse con pioggia freddo e neve è meno banale…

Secondo, non sono inclusi i biglietti per entrare nei vari siti archeologici, musei, chiese etc. né il pranzo né la cena e siccome è specificato bene che gli hotel selezionati sono a casa di dio è vivamente consigliato prenotare anche il “pacchetto culturale e culinario” al prezzo di 129 a capoccia.

Dunque a questo punto il totale obbligatorio diventerebbe 149+129=278€ a persona partendo in coppia.
Supplemento singola: 249€

Terzo, durante il sesto e settimo giorno del tour vi dovrete sorbire la gita allo stabilimento di tappeti, gioielli e pelletteria dove cercheranno di rifilarvi robaccia a prezzi assurdi, ma questo è indicato sul depliant per cui si parte preparati.

Altra cosa inquietante segnalata in fondo alla pagina “Avviso:lo svolgimento del viaggio potrà subire variazioni”
Qui la cosa si fa poco chiara, cosa vorrà dire questa frase sibillina?

Rimaniamo dunque a un esborso certo di 278€ a testa, comunque pochissimo, cerco su google l’operatore turistico che gestisce questa promozione, si chiama RSD Italia srl,con sede a Bolzano ma con sede base in Germania.
Sul sito si parla solo della Turchia, in due varianti di viaggio. Altri viaggi niente. Strano come tour operator.

Su TripAdvisor però trovo i commenti degli ignari viaggiatori che sono cascati nella trappola, si parla di overbooking, di date spostate più volte dopo la prenotazione e di conseguenti supplementi stagionali da pagare.

E qui è svelato l’arcano: con la scusa che non c’è posto per le date col prezzo più basso, vi proporranno altre date con relativo aumento del prezzo.

Una divertente e dettagliata recensione del viaggio descritta con dovizia di particolari da un utente partito per la Turchia con questa organizzazione, la trovate su Tripadvisor qui

E voi, vi buttereste in un’avventura del genere col miraggio di risparmiare?

Io no.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...